domenica 30 settembre 2012

Pandolce basso con pistacchi e cioccolato bianco


Il pandolce è un dolce tipico della città di Genova, esistono due versioni diverse dello stesso dolce, quello alto caratterizzato da un impasto lievitato, e quello basso chiamato "all'antica", a lievitazione istantanea. La ricetta originale prevede per entrambi un impasto arricchito con uvetta, canditi e pinoli.
La ricetta che vi propongo non è quella della tradizione, non contiene i canditi, e i pinoli vengono sostituiti dai pistacchi. Risulta una preparazione molto meno ricca dell'originale ma altrettanto buona e rappresenta una valida alternativa per le persone che non amano i canditi.
La ricetta è tratta dal nuovo libro di Sigrid Verbert "Diario italiano.

ingredienti:
85 g di burro
100 g di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di grappa
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
cannella in polvere
100 g di uvetta
40 g di pistacchi
150 g di cioccolato bianco
300 g di farina
10 g di lievito in polvere
80 ml di latte

preparazione:
Lavorare con la frusta, il burro morbido con lo zucchero; aggiungere l'uovo, la grappa, l'estratto di vaniglia, una punta di cannella e continuare a sbattere.
Aggiungere l'uvetta (non è specificato nella ricetta, ma io l'ho lasciata precedentemente rinvenire in acqua tiepida per 15 minuti, l'ho poi strizzata e aggiunta al composto), i pistacchi e il cioccolato tritati grossolanamente con un coltello. Unire, poco alla volta, la farina con il lievito alternandola con il latte. Lavorare il tutto fino ad ottenere un impasto compatto, formare una palla, disporla in una teglia, rivestita con carta da forno, e schiacciarla con le mani fino a un'altezza di 4 cm. Formare sulla superficie una grata, utilizzando la lama di un coltello e infornare  a 180° per 45 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare.
 
Note:
- La temperatura del forno è troppo alta, ogni forno, si sa, è diverso dall'altro, nel mio forno la temperatura giusta è di 170°.
- Il pandolce risulta molto più buono il giorno dopo la preparazione, consiglio di lasciarlo riposare 24 ore prima di assaggiarlo.
- La presenza del cioccolato bianco si avverte davvero poco. La prossima volta proverò a sostituirlo con le gocce di cioccolato fondente.

18 commenti:

  1. Un delizioso dolce rustico, gli ingredienti mi piacciono tutti, da provare! Un bacione Caia ;)

    RispondiElimina
  2. Bellissimo, adoro il cioccolato bianco e con i pistacchi deve essere slurp!!!
    buona settimana !!

    RispondiElimina
  3. Conosco questo dolce ed e' davvero buonissimo!!!Ti e' venuto perfetto!!!Buona giornata!!

    RispondiElimina
  4. ...mi devo ripete?? :)) questo dolce è davvero delizioso e ne immagino la felice consistenza (anch'io poi non amo i canditi, quindi...). Bravissima come sempre!! a presto, Clara

    RispondiElimina
  5. Molto goloso e così meno ricco quasi quasi mi piace di più :-) Un bacione

    RispondiElimina
  6. Adoro il pandolce, con i pistacchi poi deve essere delizioso! Complimenti i tuoi dolci, Caia, sono sempre un successo!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. UAU!! Pandolce senza canditi...da copiare!!!
    bravissima come sempre...
    baci
    PS proverò a togliere la parola di controllo sui commenti...non sono certa di esserne capace ;-)

    RispondiElimina
  8. non ho mai avuto il piacere di provare il pandolce genovese ma questa variante che ci proponi deve essere squisita.
    baci

    RispondiElimina
  9. Ciao!! Da qualche tempo frequento il tuo blog (e lo adoro!)...
    vorrei chiederti un consiglio... di tutti i libri nella tua lista quale mi consigli? Io sono un'amante dei dolci tradizionali... e i libri di cucina mi piacciono quelli dove ci sono tante foto in maniera da vedere cosa viene fuori! :) Vorrei regalarmi un nuovo libro ma non so quale...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Se ti piacciono i libri con tante immagini, ti consiglio i libri di Donna Hay, hanno delle splendide foto!
      - classici moderni vol.2 è molto completo, trovi un po' di tutto, costa 28 €, ti elenco i capitoli:
      Cookies, biscotti e quadrotti
      Dolcetti
      Torte
      Dessert
      Pudding caldi
      Frolla + sfoglia
      Utensili
      Se vuoi altre informazioni, anche su altri libri, chiedi pure! Ciao :)

      Elimina
  10. mia madre adora questa ricetta, gliela passo subito!! è super buono!!

    RispondiElimina
  11. Ho da tanto l'intenzione di fare il pandolce e questa versione veloce mi ispira parecchio. Golosissima la combinazione ciocco bianco-pistacchi. Ho la sensazione che a casa durerebbe molto poco :) Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  12. ciao caia, che bel dolce! mi intriga questa versione con i pistacchi. baci

    RispondiElimina
  13. Wow, un'anteprima dal libro del cavoletto, che bella questa ricetta! Non conoscevo questo dolce. Mi piace come si presenta!!!!!! Buona serata :)))

    RispondiElimina
  14. ha un'aspetto veramente gustoso.... fantastico questo pandolce.....un bacino....stefy

    RispondiElimina
  15. Fantastico!!!Non ,lo conoscevo proprio, è una meraviglia!!! Versione spettacolare, complimenti!!! Un abbraccio Caia!!!

    RispondiElimina
  16. Ciao FANTASTICA RICETTA COMPLIMENTI BACI ISA

    RispondiElimina
  17. Una ricetta ricca....perchè non ti affacci nel mio blog, c'è un contest fatta apposta per lei!!!!
    Vale

    RispondiElimina