martedì 19 luglio 2011

Madeleine al limone

Pioggia e vento freddo... ma siamo sicuri che sia il 19 luglio??? Con questo clima è piacevole accendere il forno e posso finalmente inaugurare il mio nuovo stampo per madeleine.
Le madeleine sono dei piccoli dolci francesi dalla caratteristica forma a conchiglia, sono il dolce tipico di Commercy, un paese situato nel nord-est della Francia.
Le madeleine sono molto conosciute anche grazie all'opera di Marcel Proust "Alla ricerca del tempo perduto" dove il protagonista mangia una madeleine e questa risveglia in lui i ricordi della sua infanzia.

[...] Una sera d’inverno, appena rincasato, mia madre accorgendosi che avevo freddo, mi propose di prendere, contro la mia abitudine, un po’ di tè. Dapprima rifiutai, poi, non so perché, mutai parere. Mandò a prendere uno di quei dolci corti e paffuti, chiamati maddalene, che sembrano lo stampo della valva scanalata di una conchiglia di San Giacomo. E poco dopo, sentendomi triste per la giornata cupa e la prospettiva di un domani doloroso, portai macchinalmente alle labbra un cucchiaino del tè nel quale avevo lasciato inzuppare un pezzetto della maddalena. Ma appena la sorsata mescolata alle briciole del pasticcino toccò il mio palato, trasalii, attento al fenomeno straordinario che si svolgeva in me. Un delizioso piacere m’aveva invaso, isolato, senza nozione di causa. E subito, m’aveva reso indifferenti le vicessitudini, inoffensivi i rovesci, illusoria la brevità della vita… non mi sentivo più mediocre, contingente, mortale. Da dove m’era potuta venire quella gioia violenta? Sentivo che era connessa col gusto del tè e della maddalena. [...]
[...] All’improvviso il ricordo è davanti a me. Il gusto era quello del pezzetto di maddalena che a Combray, la domenica mattina, quando andavo a darle il buongiorno in camera sua, zia Leonia mi offriva dopo averlo inzuppato nel suo infuso di tè o di tiglio…." [...]
(Marcel Proust, Dalla parte di Swann)

ingredienti: (per circa 24 madeleine)
130 g di farina
110 g di burro
110 g di zucchero
2 uova
8 g di lievito
1 limone

preparazione:
Mettere il burro in un pentolino e farlo sciogliere a bagnomaria, lasciarlo da parte a raffreddare. Lavorare le uova con lo zucchero, con le fruste elettriche è meglio, deve risultare un composto chiaro e gonfio, aggiungere poco alla volta la farina setacciata con il lievito, amalgamare con cura e unire all'impasto la scorza grattugiata del limone.
Per ultimo aggiungere il burro raffreddato, riporre la ciotola con l'impasto in frigorifero per un'ora, fondamentale per la perfetta riuscita del dolce, il passaggio dell'impasto freddo nel forno molto caldo crea il famoso shock termico che fa formare la classica "gobbetta" tipica di questo dolce.
Con l'aiuto di due cucchiai, riempire per i 2/3 le conchiglie dell'apposito stampo per madeleine,  cuocere in forno (statico) a 220 gradi per i primi 5 minuti, poi abbassare la temperatura a 180 gradi e cuocere per altri 10 minuti, le madeleine devono risultare dorate.

26 commenti:

  1. bellissime e buonissime ...mannaggia che non trovo lo stampo...da piccina ne mangiavo tante mia mamma me le faceva trovare sempre...
    by da lia

    RispondiElimina
  2. Proust le preferiva col the, ma a me piacciono con un bel bicchiere di latte freddo. Porto via quel bel piattino x la colazione di domattina
    Grazie e complimenti

    RispondiElimina
  3. devo decidermi a comprare lo stampo =) notte Caia

    RispondiElimina
  4. Adesso che finalmente ho lo stampo devo decidermi a farle! Le tue sono bellissime! Complimenti!

    RispondiElimina
  5. Belle e sembrano anche buonissime!
    Momi :)

    RispondiElimina
  6. Mi piace rileggere di tanto in tanto quel passo di Proust. Magari proprio gustando una delicata madeleine. Ne sono innamorata e le tue "gobbette" sono tenerissime. Bacioni, buona giornata

    RispondiElimina
  7. ma che belle...un vero spettacolo!

    RispondiElimina
  8. Ti sono venuti bellissimi!Che bonta!Brava,carina!

    RispondiElimina
  9. Delle madelaines perfette tesoro sono davvero uno spettacolo di golosità,bravissima!!baci,imma

    RispondiElimina
  10. Non sono ancora riuscita a trovare lo stampo ma dopo aver visto queste tue penso che mi dovrò dare da fare... sono perfette, bravissima come sempre!!! Bacioni

    RispondiElimina
  11. Bellissime e sicuramente buonissime! Lo sai che non riesco a trovare lo stampo? Non vedo l'ora di farle, le tue sono perfette!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. brava!!!mi devo decidere a comprare lo stampo per farle,ma saro' capace????massi' dai!?
    beh comunque da oggi ti seguo!
    da poco ho aperto anche io un blog di cucina,dai vieni a trovarmi.
    baci carla

    RispondiElimina
  13. che belle queste madeleine, sono perfette! per pigrizia le compro sempre ma appartengono a una famiglia di dolci che adoro :)

    RispondiElimina
  14. Caia, adoro le Madeleines!!! Adoro il modo in cui presenti le tue torte. Ma fa così freddo? Qui a Roma c'è fresco, ma non freddo :)
    Comunque voglio assolutamente una tua madeleine!!! :)

    RispondiElimina
  15. Ciao, sono Martina e passo a trovarti per lasciarti il link della nuovissima Home page dei blog di Giallo Zafferano la nostra è una nuova piattaforma blog gestita interamente in territorio italiano da due realtà di spicco nel mondo del food e della gestione blog, ovvero Giallo Zafferano ed Altervista. Dalla nostra home page si possono tenere d'occhio tutti i post dei blog che hanno scelto la nostra piattaforma. Passa a trovarci e se ti piace mettici tra i tuoi preferiti ;)

    RispondiElimina
  16. wow che perfezione;) io non mi sono mai cimentata nella preparazione delle madeleine per paura di fare un disastro ,tu sei stata bravissima!!!

    RispondiElimina
  17. che gobbetta deliziosamente perfetta! Possiamo rubarne una?!

    RispondiElimina
  18. Che bello leggerti!!! mai visto madeleine più belle e perfette di queste, complimenti!!!

    RispondiElimina
  19. mi sembra che la prova del nuovo stampa sia riuscita perfettamente... queste madeleine sono bellissime..

    RispondiElimina
  20. Ciao!
    mi chiamo Angelica...
    sono capitata nel tuo blog e mi sono aggiunta tra i tuoi sostenitori!
    Mi piacerebbe leggere altre ricette e chissà commentarci a vicenda..se ti va fai un salto da me!
    baci


    anzi!!!
    Se ti va visita anche il sito:
    www.oraviaggiando.it

    sta nascendo una nuova community, chiamata "Gourmondo",
    un punto d'incontro per noi appassionati di cucina!!!In più si possono pubblicare le nostre ricette!
    se ti va di farne parte puoi semplicemente cliccare su questo link!

    http://www.oraviaggiando.it/iscriviti-gratuitamente-oraviaggiando.html

    Io ci sono già!

    ps: questi erano i miei dolcetti preferiti di quando ero piccola!

    RispondiElimina
  21. ...Purtroppo non siamo più sicuri del tempo....anche qui le temperature sono da mese di ottobre e non da luglio.....consoliamoci con queste golosissime madeleine....che anch'io non ho mai fatto....bacini la stefy

    RispondiElimina
  22. Ho avuto la fortuna di trovare un tempo bellissimo la settimana scorsa in Toscana....ma adesso qui a casa mia non soffro assolutamente il caldo....anzi!!! Ottime madeleine....peccato non avere lo stampo! Un bacio

    RispondiElimina
  23. qui diluvia e un bel caffè con le madeleine ci starebbe benissimo! Queste sembrano eccezionali, mi segno la ricetta!

    RispondiElimina
  24. ciao ho sempre avuto voglia di provare a farle appena viene fresco provero'...abbiamo una passione in comune...i dolci...! ma tu sei molto piu' brava complimenti x il blog...ti seguiro'!

    RispondiElimina
  25. ciao bella la ricetta, io l' ho trovata anche qui , ditemi cosa ne pensate :) .

    ah! mi chiamo elvira.

    RispondiElimina