giovedì 23 giugno 2011

Panna cotta alla vaniglia di Gordon Ramsay


In realtà qui di panna c'è soltanto il nome, se sbirciate tra gli ingredienti non troverete la panna da nessuna parte... la preparazione invece si che è uguale a quella della panna cotta, soltanto che la panna viene sostituita dal latte e dallo yogurt... idea geniale!
Non che abbia qualcosa contro la vera panna cotta, soltanto la trovo un pochino pesante, questa versione invece, pur essendo molto leggera, è anche molto gustosa, diciamo che assomiglia più ad un budino cremoso.
La ricetta è tratta dal libro "un sano appetito" di Gordon Ramsay... grazie Momi per avermi prestato il libro!

ingredienti: (dosi per 6)
600 g di latte
1 baccello di vaniglia
125 g di zucchero
4 fogli di gelatina
200 g di yogurt bianco naturale
per la salsa:
250 g di mirtilli
3 cucchiai di zucchero o miele
2-3 cucchiai di succo di limone

preparazione:
Versare il latte in un pentolino insieme al baccello di vaniglia aperto per il lungo e ai semi contenuti all'interno, aggiungere lo zucchero e scaldare a fuoco lento mescolando fino a quando lo zucchero si è completamente sciolto.
Nel frattempo lasciare ammollare per 10 minuti la gelatina in acqua fredda.
Quando il latte comincia a bollire, togliere il pentolino dal fuoco e unire la gelatina strizzata, mescolare con cura e lasciare raffreddare.
Filtrare il latte con un colino, unire lo yogurt quando il latte è completamente raffreddato.
Versare il composto in 6 stampini e riporre in frigorifero per qualche ora. Io l'ho preparata la sera prima per il giorno dopo.

Preparare la salsa: 
Mettere i mirtilli, lo zucchero (o miele) e il succo di limone in un pentolino, far cuocere a fuoco lento per 3 minuti finchè i mirtilli risultano teneri pur rimanendo interi. Lasciare intiepidire e poi mettere in frigorifero.
Al momento di servire accompagnare la panna cotta con la salsa di mirtilli.


con questa ricetta partecipo al contest di Silvi's kitchen

23 commenti:

  1. Sai che vorrei rifare anche questa ricetta all'istante... mi capita sempre quando sono da te ;-)

    Buona serata

    RispondiElimina
  2. non ho mai avuto tra le mani un libro di gordon ramsay, ma conoscendo il personaggio penso che una sbirciatina non sarebbe niente male ^^ Ottima l'idea di una pannacotta senza panna!

    RispondiElimina
  3. Un nome una garanzia!!! Dev'essere uno spettacolo!!! Ciao.

    RispondiElimina
  4. che idea interessante....questa si può fare tranquillamente, leggera e buonissima ! Bravissima. Un bacione

    RispondiElimina
  5. Bellissima e golosa ricetta grazie!!
    bravissima cara un bacio e buon fine settimana
    Anna

    RispondiElimina
  6. Golosissima e leggera, per concedersi una pausa dolce senza troppi rimorsi. L'abbinamento con i frutti di bosco è delizioso. Bacioni, buon we

    RispondiElimina
  7. Complimenti per la buonissima ricettina e la bellissima foto!Buon we,cara!

    RispondiElimina
  8. caia, non lo conoscevo questo libro.. hai stuzzicato la mia curiosità!
    complimenti per la realizzazione della ricetta.. perfetta come sempre.
    Paola

    RispondiElimina
  9. Ma che bella ricetta, è davvero una sana alternativa, segno subito la ricetta, la preparo alla mia nipotina che va matta per la panna cotta! Le tue proposte sono sempre allettanti... Grazie mille Caia! Un bacio

    RispondiElimina
  10. mmmm.. questa ricetta mi intriga... ma si sente l'acidità dello yogurt??? la provo... non so quando, ma la provo, intanto mi salvo la pagina... ancora brava!!!

    RispondiElimina
  11. Gordon Ramsay, mi capita di seguirlo in qualche programma in tv a volte lo amo altre lo odio, ma sono curiosa di provare una sua ricetta, il tuo risultato è eccellente mi hai convinta!!!!
    Buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  12. @ i fiori di loto: "un sano appetito" è l'unico libro di Gordon Ramsay pubblicato in Italiano, se ti capita dagli un'occhiata

    @ Sara: Grazie, dimmi cosa ne pensa la tua nipotina!

    @ Littledesserts:
    a mio parere si sente poco l'acidità dello yogurt, è molto più spiccato l'aroma della vamiglia, se la provi fammi sapere cosa ne pensi!

    RispondiElimina
  13. Adoro i dolci al cucchiaio, il tuo è ghiottissimo, bellissima anche la presentazione...complimenti! buon w.e.!

    RispondiElimina
  14. Golosissima questa panna cotta senza panna ;-))))) Leggera e fresca! Bravissima :-))))

    RispondiElimina
  15. evviva senza la panna! approvo in pieno! la farò di certo!

    RispondiElimina
  16. Nemmeno io lo conosco!!! il risultato sembra fantastico, grazie per averne parlato, molto interessante!!!

    RispondiElimina
  17. Che visione paradisiaca questa panna cotta e' uno dei miei dolci preferiti!!!provero' questa ricetta !!! Bacioni!!!

    RispondiElimina
  18. Adoro la panna cotta, non so perchè, ma le tue ricette mi piacciono tutte! Complimenti!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  19. Io uno dei suoi libri lo vorrei comprare, guarda qui che capolavori. TI è venuta benissimo, buca lo schermo.
    Bacioni.

    RispondiElimina
  20. ...anch'io guardo sempre Gordon......e tu superi a pieno la prova Gordon.....risultato eccellente!!!!!Baciuzzi

    RispondiElimina
  21. Geniale questa "panna" cotta!!!!

    RispondiElimina
  22. Ricetta ricevuta! Grazie ;)
    Silvi

    RispondiElimina