sabato 12 marzo 2011

Stelline di zucchero

«Guarderai le stelle, la notte. È troppo piccolo da me perché ti possa mostrare dove si trova la mia stella. È meglio così. La mia stella sarà per te una delle stelle. Allora, tutte le stelle, ti piacerà guardarle... Tutte, saranno tue amiche. E poi ti voglio fare un regalo...»
Rise ancora.
«Ah! Ometto, ometto mio, mi piace sentire questo riso!»
«E sarà proprio questo il mio regalo... sarà come per l'acqua...»
«Che cosa vuoi dire?»
«Gli uomini hanno delle stelle che non sono le stesse. Per gli uni, quelli che viaggiano, le stelle sono delle guide. Per altri non sono che delle piccole luci. Per altri, che sono dei sapienti, sono dei problemi. Per il mio uomo d'affari erano dell'oro. Ma tutte queste stelle stanno zitte. Tu, tu avrai delle stelle come nessuno ha...»
«Che cosa vuoi dire?»
«Quando tu guarderai il cielo, la notte, visto che io abiterò in una di esse, visto che io riderò in una di esse, allora sarà per te come se tutte le stelle ridessero. Tu avrai, tu solo, delle stelle che sanno ridere!»
E rise ancora.
«E quando ti sarai consolato (ci si consola sempre), sarai contento di avermi conosciuto. Sarai sempre il mio amico. Avrai voglia di ridere con me. E aprirai a volte la finestra, così, per il piacere... E i tuoi amici saranno stupiti di vederti ridere guardando il cielo. Allora tu dirai: "Sì, le stelle mi fanno sempre ridere!" E ti crederanno pazzo. T'avrò fatto un brutto scherzo...»
E rise ancora.
«Sarà come se t'avessi dato, invece delle stelle, mucchi di sonagli che sanno ridere...»

[Antoine de Saint-Exupéry - Il piccolo principe]



Il piccolo principe è l'opera più conosciuta di Antoine de Saint-Exupéry, è un racconto molto poetico che, nella forma di un'opera letteraria per ragazzi, affronta temi come il senso della vita e il significato dell'amore e dell'amicizia.
La prima volta che ho letto questo libro avevo 17 anni e me ne sono subito innamorata, devo dire che ogni tanto lo rileggo ancora molto volentieri.
Uscito nel 1943 è fra le opere letterarie più celebri del XX secolo e tra le più vendute della storia.

Ingredienti:
180 g di burro
200 g di zucchero
1 uovo
300 g di farina
1 fialetta di estratto di vaniglia

Preparazione:
Lavorare il burro ammorbidito con lo zucchero, fino a formare una crema, aggiungere l'estratto di vaniglia, l'uovo e la farina. Formare un panetto e lasciare riposare in frigorifero per un'ora.
Stendere l'impasto e, con una formina, ricavare tante stelline, posizionarle su una teglia ricoperta di carta forno. Prima di infornare cospargere la superficie delle stelline con un po' di zucchero. Cuocere a 150 gradi, forno ventilato, per circa 8 minuti, fino a quando i biscotti iniziano a colorarsi lungo i bordi.


con questa ricetta partecipo a:



22 commenti:

  1. Sono davvero deliziose queste stelline e chissa' che bonta'!!!Buona domenica!!

    RispondiElimina
  2. stella stellina la notte si avvicina ... mi piacciano queste forme troppo carine ....
    by lia

    RispondiElimina
  3. Il piccolo principe è un capolavoro......come questi biscottini!!! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  4. Io anche l'ho letto da piccola...un libro che tutti dovrebbero leggere...è davvero fantastico!
    E le tue stelline sono deliziose!^_^

    RispondiElimina
  5. Grazie Caia bella!In bocca al lupo anche per questa ricetta!Baci e buon week end!

    RispondiElimina
  6. ma che spledore!!!! sono bellissime!

    RispondiElimina
  7. Davvero una bella ricetta, e che forme carinissime!
    Buona domenica! Alda e Mariella

    RispondiElimina
  8. Davvero belle, hanno un'aspetto delicato, Brava!
    Un bacione

    RispondiElimina
  9. Davvero belle le tue stelline.....perfette anche per la colazione....così penso di essere ancora nel mondo dei sogni.....

    RispondiElimina
  10. Questio libro è fantastico,ma le stelline ancora di più ^_*
    bacioni carissima
    Buona domenica Anna

    RispondiElimina
  11. ma che belle!! ... sai che io non l'ho mai letto quel libro.. mi hai stuzzicato al curiosità!

    RispondiElimina
  12. Che belli questi biscotti...con un bel te caldo ci starebbero benissimo!
    Anche io ho amato quel libro...l'ho letto più volte e mi ha sempre emozionato!
    Un bacio...

    RispondiElimina
  13. Bellissimo libro e deliziosi biscottini!!! Anche io l'ho letto da ragazzina ed è proprio arrivato il momento di rileggerlo. Bacioni

    RispondiElimina
  14. Exquisitas estrellas con una preciosa entrada del Principito, genial!!, te he conocido através de cucina con Alda y Marielle, y me encanta tu blob, tienes unas deliciosas recetas para compartir, fritole, Macaron de chocolate, maravilloso blog!
    Enhorabuena!!!
    Saludos desde Madrid

    RispondiElimina
  15. Bellissimo il libro,golosissimi i biscotti bravissima!!
    Buona giornata Francesca

    RispondiElimina
  16. Il libro è bellissimo e le stelline meravigliose!!!
    Buona serata

    RispondiElimina
  17. Un'accoppiata stellare delicata, profonda e magnifica. Doppi complimenti per libro evergreen e per i "biscostella" sono semplicemente FAVOLOSI :)

    RispondiElimina
  18. Che bel post e che belle stelline, complimenti, baci!

    RispondiElimina
  19. sono bellussime compliment!!!ti ho scoperta per caso ma ora ti seguo volentieri!

    RispondiElimina
  20. BUON COMPLEANNO ITALIA! Proprio in occasione dei festeggiamenti dell'Unità d'Italia, Ballarini e il blog Farina, lievito e fantasia hanno indetto un fantastico contest "150 anni in tavola". Si potrà partecipare con ricette tipiche delle proprio regioni e in palio ci sono dei bellissimi prodotti della linea Titanio della Ballarini.
    Corri a leggere il regolamento. Ti aspettiamo! http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/03/contest-150-anni-in-tavola.html

    RispondiElimina
  21. devono essere veramente deliziose! complimenti per il blog mi iscrivo subito!

    RispondiElimina